Si ad uffici adeguati. No a nuovi affitti

Passa all’unanimità la risoluzione proposta dai consiglieri di opposizione.

Nel corso del Consiglio comunale di ieri si è dibattuto sull’aggiornamento del Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Con un emendamento stralcio la maggioranza stessa ha cancellato il punto relativo ai Lavori di ristrutturazione e adeguamento dell’edificio in Viale della Resistenza presso l’ex Centro residenziale anziani per realizzazione uffici comunali.

“Di fronte alla prospettiva, quindi, di tornare al passato – dichiarano i consiglieri di opposizione – e il maturare di fitti passivi, abbiamo proposto una risoluzione che impegni il Sindaco e la giunta comunale alla ricerca di uffici già a disposizione del patrimonio comunale o, in alternativa, l’acquisto dell’eventuale immobile che verrà individuato per i servizi sociali e l’intero settore qualità della vita, qualora sia necessario ricorrere alla ricerca nel libero mercato”.

L’intento della risoluzione è quello di non vanificare e anzi dare continuità al lavoro di razionalizzazione e riqualificazione portato avanti nella precedente consiliatura riducendo al minimo le spese di locazione implementando l’utilizzo delle strutture di proprietà comunale per l’ubicazione dei servizi e degli uffici.

Nel corso del dibattito questa posizione è stata sposata anche da tutti i consiglieri di maggioranza che hanno dimostrato, con grande responsabilità, che il “bene comune” deve sempre prevalere sugli schieramenti politici”.

(Cacciotto, Piras, Pirisi, Bruno, Sartore, Esposito, Di Nolfo, Porcu e Ferrara)

Precedente Autobotti - video della discussione in Consiglio comunale Successivo Rinvio manifestazione "Alberi per il Futuro"